MiQ designata per la certificazione del Basilico Genovese DOP

Made in Quality ha ottenuto, da parte di ACCREDIA, l’accreditamento ai sensi del Regolamento (UE) n. 1151/2012 relativo alla certificazione delle Denominazioni di Origine.

L’accreditamento ha riguardato la categoria “Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati”.

In data 20/07/2018, con il DM 11394, Made in Quality è stata designata dal MiPAAFT quale Organismo di Controllo per la certificazione del prodotto a denominazione BASILICO GENOVESE DOP.

Pubblicato in News

Pubblicata la versione 5.2 dello Standard GlobalGAP IFA

È online la nuova edizione dello standard GlobalGAP IFA, che entrerà pienamente in vigore dal 1 Agosto 2019.

Di seguito le principali modifiche:

  • È stato introdotto un nuovo punto maggiore (AF 17.1), relativo alla gestione dei prodotti vegetali non conformi. L’azienda dovrà inserire nel proprio sistema una nuova procedura per poter gestire l’eventuale presenza di prodotti non conformi in modo da isolarli dagli altri, gestirli e smaltirli in base alle vigenti leggi;
  • Si è accentuata l’attenzione sugli allergeni (punti maggiori FV 5.1.1, FV 5.9.2), punti nei quali viene specificata la necessità di valutare il rischio igiene per diversi contaminanti inclusi gli allergeni, introducendo la necessità di analisi anche per i veicoli e le fase di trasporto, che prima non erano citati, oltre che l’obbligo circa l’indicazione in etichetta dei riferimenti agli eventuali allergeni presenti quando l’analisi dei rischi mette in luce un pericolo anche di cross contaminazione; l’etichettatura ovviamente deve avvenire in base alle vigenti leggi del paese di produzione;
  • È stato introdotto un nuovo punto maggiore (FV 5.9.1), relativo all’etichettatura del prodotto se le operazioni di imballaggio/impacchettamento vengono svolte in azienda, e cioè tale fase deve essere conforme alle vigenti leggi nazionali in materia di confezionamento di prodotti commestibili del paese dove il prodotto viene venduto o in base alle richieste del cliente.

La nuova versione ribadisce inoltre la necessità di rivolgersi sempre a laboratori accreditati ISO 17025 per quanto riguarda l’esecuzione analisi chimiche e microbiologiche dell’acqua irrigua.

 

Ad integrazione di quanto sopra si rende noto che:

1)      poiché la nuova versione 5.2 dello standard GlobalGAP IFA entrerà in vigore a partire dal 1 agosto 2019, per ciascuna azienda la transizione della certificazione alla versione 5.2 avverrà durante lo svolgimento della prossima visita di sorveglianza;

2)      la transizione alla nuova versione, avvenendo durante il normale svolgimento della nostra visita di sorveglianza, non comporterà un ulteriore aggravio di giorni/uomo.

L’aggiornamento del certificato ai sensi della nuova versione sarà quindi successivo alla visita ispettiva di sorveglianza, ovvero alla valutazione di conformità del nostro Comitato di Delibera della Certificazione.

Qualora, per esigenze specifiche, necessitaste dell’aggiornamento del certificato prima della sua naturale scadenza, vi preghiamo di mettervi in contatto con noi ai seguenti indirizzi email: info@madeinquality.it, schememanager@madeinquality.it .

 

Pubblicato in News

Ai blocchi di partenza il bando PSR per le certificazioni di qualità

E’ prevista per il 16/08/2017 la pubblicazione sul BURL della DGR  inerente il bando misura 3.1 del P.S.R. Regione Liguria a sostegno dell’introduzione e la diffusione di regimi di qualità (DOP, IGP, produzioni da agricoltura biologica o integrata) e di regimi facoltativi di certificazione (GlobalGAP, MPS) in materia etico – sociale e ambientali, applicati alle produzioni ortofloricole.

L’intensità dell’aiuto, per tutti coloro che decideranno di iniziare il percorso di certificazione per la prima volta, è pari al 100% dei costi fissi sostenuti nel periodo di riferimento di ciascuna annualità entro il limite massimo complessivo annuale di € 3.000,00 per azienda, per un massimo di 5 anni.

Pubblicato in News

USCITA LA VERSIONE 5.1 DELLO STANDARD GLOBALG.A.P.

Il 1 luglio 2017 è stata pubblicata la nuova versione 5.1 dello standard GlobalGAP Integrated Farm Assurance (IFA), che ha sostituito la precedente versione 5.0-2.

La versione 5.1 diventerà obbligatoria il prossimo 1 ottobre 2017, ad eccezione dei seguenti requisiti, diventati requisiti MAGGIORI con decorrenza 1 luglio 2017:

CB 5.2.1 “E’ stata condotta una valutazione dei rischi che valuti le questioni ambientali legate alla gestione idrica in azienda e tale valutazione è stata revisionata dalla Direzione nei 12 mesi precedenti?”

CB 5.2.2 “E’ disponibile un piano di gestione delle acque che identifica le fonti idriche e le misure volte a garantire l’efficienza dell’applicazione e tale piano è stato approvato dalla Direzione nei 12 mesi precedenti?”

L’efficace recepimento della nuova versione sarà valutato nel corso della prima visita ispettiva utile.

Si rende noto, inoltre, che lo standard non è sostanzialmente cambiato, ma ci sono state differenti modifiche e correzioni che hanno coinvolto i documenti normativi e le Regole Generali.

A partire da lunedi 14 agosto Made in Quality NON accetterà più nuove domande di certificazione/estensione a fronte dello schema 5.0-2 dello Standard GlobalGAP IFA.

Modifiche apportate ai Punti di Controllo e Criteri di Adempimento

Scarica qui le modifiche della versione 5.1 rispetto alla versione 5.0-2 e relative ai punti di Controllo e Criteri di Adempimento.

 

Restiamo a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti e approfondimenti.

 

Il Responsabile di Schema

Dott. Federico Tinivella

 

Pubblicato in News

IN EVIDENZA – Uscita la seconda edizione della versione 5 dello Standard GlobalGAP IFA

 

Il 30 giugno 2016 è stata pubblicata la seconda edizione della versione 5 dello standard GlobalGAP Integrated Farm Assurance (IFA).

Si ricorda inoltre che, a partire dal 1 Luglio 2016, è entrata definitivamente in vigore la nuova versione 5 dello Standard.

 

 

Produttori già certificati: transizione dalla versione 4 alla versione 5

Tutti i produttori già certificati a fronte della versione 4, se interessati al rinnovo del certificato, dovranno valutare le modifiche apportate dalla nuova versione 5, recepirle all’interno della propria documentazione e nella propria azienda ed assicurare l’ottemperanza ai requisiti della nuova versione 5.

Il rinnovo del certificato, pertanto, dovrà da ora in avanti necessariamente seguire la nuova versione dello Standard GlobalGAP IFA.

Si informa infine che dal 1 luglio 2016 tutti i certificati emessi a fronte della versione 4 verranno revocati se non sottoposti a rinnovo.

Restiamo a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti e approfondimenti.

 

                                                                             Il Responsabile di Schema

                                                                           Dott. Federico Tinivella

 

 

Pubblicato in News